Benchmark Email
Powered by Benchmark Email
STUDIARE IN ETA’ ADULTA: UN’OPPORTUNITA’ PER TUTTI di Francesca Tabusso
Negli ultimi anni il fenomeno migratorio verso l’Europa è in crescita, per la spinta a migliorare la propria condizione sociale e lavorativa, per il desiderio di riscattarsi da condizioni di povertà, ma soprattutto per la fuga dai conflitti e da altre situazioni che implicano la negazione dei diritti umani fondamentali. In particolare per il Territorio astigiano i flussi sono diventati importanti a partire dalla primavera del 2014. Dopo l’intervento della Croce Rossa Italiana , della Prefettura e dei Centri di Accoglienza , alle necessità formative dei migranti provvede massicciamente il CPIA acronimo di Centro Provinciale Istruzione Adulti , istituzione scolastica del Ministero dell'Istruzione costituita per il cosiddetto lifelong learning delle persone in età adulta, che non hanno assolto l'obbligo d’istruzione, o che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, o che intendono continuare la loro formazione scolastica, professionale e personale. Settimanalmente arrivano numerosi stranieri a richiedere lo studio della Lingua italiana; molti sono indirizzati al CPIA dalle Associazioni che li accolgono e molti arrivano grazie al passaparola . D’accordo con la Prefettura, i migranti sono inseriti nei corsi istituzionali di alfabetizzazione per i cittadini stranieri, finalizzati al conseguimento del livello A2 di conoscenza della lingua italiana del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue (QCER). La certificazione A2 serve per il rilascio del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo, secondo il DM 4/6/2010 art. 2 c.1.

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Newsletter
WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti Vai alla pagina commenti Continua... Continua...

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile: Alessia Conti