Benchmark Email
Powered by Benchmark Email
Il   Premio   d’Appello   si   è   accreditato   negli   anni   come   una   manifestazione   autorevole, dove    non    trovano    posto    accordi    sottobanco,    pressioni    di    case    editrici    o    strani intrallazzi    e    il    giudizio    –    giusto    o    sbagliato,    condivisibile    o    meno    –    è    sempre espressione   della   libera   volontà   dei   giurati.   Ma   a   questo   punto   nasce      una   riflessione: per   l’automatismo   della   selezione   dei   libri   che   partecipano   al   premio   astigiano   i   nostri giurati-lettori   si   confrontano   con   volumi   che   le   giurie   specializzate   di   altri   premi   hanno scelto   sul   mercato   editoriale,      hanno   valutato   meritevoli   di   considerazione   e      hanno sostenuto    fino    ai    gradini    più    alti    delle    classifiche    del    Campiello,    dello    Strega,    del Bancarella,     talvolta     mancando     il     primo     posto     per     pochissimi     voti.     E     tuttavia difficilmente   i   volumi   del   premio   astigiano   compaiono   nelle   classifiche   dei   libri   più venduti.   Ma   non   c’è   molto   da   stupirsi,   dal   momento   che   a   fatica   e   sporadicamente   vi compaiono   gli   stessi   primi   classificati   dei   maggiori   premi   letterari   italiani:   e   quando accade non restano in classifica a lungo.
* Donatella Gnetti dirige la Fondazione Biblioteca Astense “Giorgio Faletti”  ed è Segretario della Associazione Premio Letterario Asti d’Appello.
Premio Asti d’Appello: istruzioni per l’uso di Donatella Gnetti *

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Newsletter
WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti Vai alla pagina commenti Continua... Continua...

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile Maurizio Scordino