Benchmark Email
Powered by Benchmark Email
Stefano Pivato afferma di essere stato criticato dai colleghi, con la motivazione di aver contestato un sistema di cui lui stesso fa parte e precisa che la sua non vuole essere una critica disfattista ma, al contrario, costruttiva: un “libro militante”, contenente consigli e “buone pratiche” per risollevare l’attuale mondo universitario italiano.
Attuale docente e rettore, fino allo scorso anno, dell’Università di Urbino, Stefano Pivato* ha presentato lo scorso 22 maggio nell’aula magna della sede universitaria di Asti la sua ultima opera, diversa, nei temi trattati, dalle sue precedenti, di analisi storica. Infatti, anche se in copertina appare Narciso, mentre si specchia, assorto, il pamphlet di Pivato Al limite della docenza, che gioca nel titolo con una brillante paronomasia degna del miglior creativo, non parla di mitologia, ben di antropologia: quella del professore universitario e della sua tri. Poche dense pagine racchiudono, con uno stile scorrevole, ma mai banale, le critiche all’ultimo anello del percorso di formazione italiano. Ha introdotto l’incontro Francesco Scalfari, docente di Antropologia all’università del Piemonte Orientale e direttore del polo universitario Asti Studi Superiori, luogo del convegno, che ha sottolineato l’importanza della valenza affettiva e sentimentale, non solo di quella scientifica e intellettuale, del lavoro accademico.
Ai limiti della docenza: i convegni come andrebbero fatti di Francesca Tabusso
* Stefano Pivato insegna Storia contemporanea allUniversi degli Studi di Urbino Carlo Bo. Storico della mentali e dei comportamenti collettivi, ha al suo attivo numerosi saggi e volumi. Ha ricoperto varie cariche accademiche e, dal 2009 al 2014, è stato rettore delluniversi nella quale è docente. Stefano Pivato, Al limite della docenza , Donzelli Editore, Roma 2015

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Newsletter
WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Continua... Continua...

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile: Alessia Conti