Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti Continua Continua
  • La Prioritaria curadella casa comune
  • palazzo mazzettiricordi futuri
  • DiversamenteSaggi
  • Ma non èFrancesco
  • Burocraziasostenibile
  • Lavoro e Povertàappunti per una diagnosi
  • Nuova SolidarietàIntegrazione...
  • Abusidi Memoria
  • AstiD'appello
  • bibliotecaora online
  • Diversamente Saggistorie
  • Asti piccola patria degli Ebrei
  • Attraversare il desertoil duro percorso dell'integrazione
  • BullismoAzione Formativa
  • I Lati Oscuriappunti per una diagnosi
  • I Lati Oscuridella Cultura Astigiana
  • Tante Speranzein un segno di matita
  • Burocrazia a portata......di mouse
  • L'Europafa crack
  • Lavoro e Povertàla Diagnosi prosegue (3)
  • Cyber Bullismoma la scuola dov'è ?
  • Lingua MadreTris per il cpia di Asti
  • Diritti Individuali:Il Canone Svizzero
  • Lavoro e Povertàcrisi economica e crisi del lavoro (4°)
  • Glossario MInimo delle Migrazioni
  • Quando l'amore passanon trasformare i propri figli in armi
  • Affari astigianiil credito la crisi e la storia
  • Un festival tira l'altro: ma è davvero ricchezza culturale?
  • Quando l'Amore passaI limiti dell'affido congiunto
  • Venezia i 5 secolidi un ghetto molto speciale
  • Lavoro e povertàil "problema" giovani
  • Quando il condominio diventa solidale
  • La buona scuoladove non si spreca
  • Fare interculturaecco perchè serve ad Asti
  • Diversamente saggiquanto è saggio chi li cura?
  • Lavoro e Povertàtrovare le risposte
  • Dalla Bielorussia per Alfierile ragioni ndi una passione
  • Buone NotizieAsti si prepara alla maturità
  • La Biblioteca è una piazzadove incontrarsi
  • Libri e mercanti in fiera il caso italiano
  • Alimentiamo la fiduciasconfiggeremo la paura
  • Pdbci ha lasciato
  • Buon tuttoa tutti
  • Il Salicedell'apprendimento
  • La Memoria serve a non dimenticare.Anche nei giorni successivi.
jquery slider by WOWSlider.com v8.7
Iscrizione alla Newsletter
E’ come una valanga: da un movimento quasi impercettibile, quando di mette in moto e scivola a valle, provoca una catastrofe. Nulla può arrestarla e trascina con uomini e cose. Ogni giorno e a tutti i livelli leggiamo, ascoltiamo e assistiamo a truffe, episodi di corruzione, imbrogli, rapine, spoliazioni e aggressioni, con tutto il repertorio del “malvivere” che la piccola e grande criminalità ci sta dispensando. Fenomeni in costante aumento, fin dal momento in cui ci eravamo illusi, agli inizi degli anni ’90, che scandali epocali finalmente venuti alla luce avrebbero posto un freno alla furbesca intraprendenza e al malcostume della scorciatoia. Sono le persone oneste, in proporzione maggiore i più deboli, a patirne il danno: incapaci come sono di opporsi allo sfacciato strapotere di chi approfitta degli altri. La cronaca minuta, quotidianamente, ce ne offre una variegata panoramica: l’anziano raggirato e derubato dei risparmi di una vita, una ragazzina aggredita dal branco dei bulli, o anche il cittadino che si trovi nella necessità di avere risposta a una motivata richiesta rivolta all’Autorità Pubblica, che si vede trattato con arroganza, quando pure non gli si chiede una “bustarella”.
Il repertorio triste del nostro malvivere di Melita Rabbione

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014