Benchmark Email
Powered by Benchmark Email

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Iscriviti alla Newsletter
WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti Vai alla pagina commenti
di Ezio Claudio Pia*
Continua... Continua...
Storia, memoria e luoghi . Asti : piccola patria degli Ebrei
«È avvenuto, quindi può accadere di nuovo: questo è il nocciolo di quanto abbiamo da dire». Le ben note parole di Primo Levi ne I sommersi e i salvati costituiscono davvero il “nocciolo” della questione, che interpella etica e memoria e chiede di rendere ragione del senso del “mestiere” di storico. Ci interroga cioè sul significato della «scienza degli uomini nel tempo» nella quale si unisce «lo studio dei morti con quello dei viventi» come ebbe a scrivere Marc Bloch nell’ Apologia della storia –, scienza che cammina non senza incertezze e incompiutezze: la storia intesa come elemento di confronto tra passato, presente e futuro, nel tentativo di restituire i linguaggi di epoche lontane, senza anacronismi o automatismi.
* Ezio Claudio Pia è dottore di ricerca in storia medievale (ISRAT, Asti; CRISM, presso Università di Torino). Tra le sue pubblicazioni più recenti: Lombardi in Europa: una lettura storiografica , in «Rivista Storica Italiana», 3, 2013, pp. 817-840; Ai limiti della cittadinanza: credito e appartenenza per Ebrei e Lombardi , in “Mélanges de l’École française de Rome. Moyen Âge”, 125, 2, 2013; La giustizia del vescovo: società, economia e Chiesa cittadina ad Asti tra XIII e XIV secolo , Roma, Viella, 2014; Il tribunale vescovile di Asti e la materia matrimoniale tra XIII e XIV secolo , in “Società e storia” n. 146, 2014, pp. 651-679

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014