Continua Continua

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti
  • Lavoro e povertàun falso ossimoro
  • palazzo mazzettiricordi futuri
  • DiversamenteSaggi
  • Ma non èFrancesco
  • Burocraziasostenibile
  • Lavoro e Povertàappunti per una diagnosi
  • Nuova SolidarietàIntegrazione...
  • Abusidi Memoria
  • AstiD'appello
  • bibliotecaora online
  • Diversamente Saggistorie
  • Asti piccola patria degli Ebrei
  • Attraversare il desertoil duro percorso dell'integrazione
  • BullismoAzione Formativa
  • I Lati Oscuriappunti per una diagnosi
  • I Lati Oscuridella Cultura Astigiana
  • Tante Speranzein un segno di matita
  • Burocrazia a portata......di mouse
  • L'Europafa crack
  • Lavoro e Povertàla Diagnosi prosegue (3)
  • Cyber Bullismoma la scuola dov'è ?
  • Lingua MadreTris per il cpia di Asti
  • Diritti Individuali:Il Canone Svizzero
  • Lavoro e Povertàcrisi economica e crisi del lavoro (4°)
  • Glossario MInimo delle Migrazioni
  • Quando l'amore passanon trasformare i propri figli in armi
  • Affari astigianiil credito la crisi e la storia
  • Un festival tira l'altro: ma è davvero ricchezza culturale?
  • Quando l'Amore passaI limiti dell'affido congiunto
  • Venezia i 5 secolidi un ghetto molto speciale
  • Lavoro e povertàil "problema" giovani
  • Quando il condominio diventa solidale
  • La buona scuoladove non si spreca
  • Fare interculturaecco perchè serve ad Asti
  • Diversamente saggiquanto è saggio chi li cura?
  • Lavoro e Povertàtrovare le risposte
  • Dalla Bielorussia per Alfierile ragioni ndi una passione
  • Buone NotizieAsti si prepara alla maturità
  • La Biblioteca è una piazzadove incontrarsi
  • Libri e mercanti in fiera il caso italiano
  • Alimentiamo la fiduciasconfiggeremo la paura
  • Pdbci ha lasciato
  • Buon tuttoa tutti
  • Il Salicedell'apprendimento
  • La Memoria serve a non dimenticare.Anche nei giorni succesivi.
  • Il repertorio tristedel nostro malvivere
  • Lavoro e povertài 5 punti fermi (7^ Parte)
  • Un 8 Marzosenza nulla da festeggiare
  • Di male in peggiodi bene in meglio
  • Otto riflessioni sul femminicidio
  • Sommi Pontefici?Meglio buoni pastori
  • PdB e l'Astigianouno sguardo tra storia e memoria
  • Lavoro e povertàun falso ossimoro
  • A.A.A. slancio vitale cercasi
  • Giovani senza missione
  • Esperienzeai margini
  • Lavoro e povertànon dobbiamo rassegnarci
wowslider by WOWSlider.com v8.7
Iscrizione alla Newsletter
Tutti i contenuti pubblicati su Identità, salvo diverso esplicito avviso, possono essere usati menzionando l’autore e la licenza, ma solo a scopi non commerciali e solo in originale
                                                                                                                                                                 05//02/2018                                      

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile Maurizio Scordino

 

La visita  faceva parte del programma curato dai docenti del Cepros Asti Onlus Com’è accogliente Palazzo Mazzetti: l’italiano imparato al Museo
Una   ventina   di   giovani   richiedenti   asilo,   ospiti   della   Cooperativa   Il   Seminario”   di   Asti ,   hanno visitato la pinacoteca astigiana e le due mostre attualmente in esposizione.
«Diciamo   sempre   che   la   cultura   favorisce   l’integrazione:   questa   volta   lo abbiamo   anche   messo   in   pratica».   Con   queste   parole   Andrea   Rocco , direttore   della   pinacoteca   di   Palazzo   Mazzetti,   ha   accolto   lo   scorso   29 gennaio   gli   oltre   venti   ospiti   della   cooperativa   “Il      Seminario”    che   ha   sede in    Piazza    Catena    ad    Asti.    Accompagnati    dall’educatrice    Francesca Marchesi ,    infatti,        i    giovani    “richiedenti    asilo”    provenienti    da    Nigeria, Pakistan,    Guinea,    Mali,    Mauritania    e    Somalia,    hanno    visitato    il    museo cittadino   rimanendone   fortemente   impressionati.   Guida   d’eccezione   è   stato appunto   il   direttore   del   museo,   che   ha   condotto   i   visitatori   tra   le   sale espositive   supportato   nelle   spiegazioni   da   alcuni   docenti   del   Cepros   Asti –   Onlus :   Silvia   Accomazzo ,   Maria   Teresa   Gangi    ed   Enzo   Montrucchio . Questa   bella   iniziativa,   infatti,   rientrava   nel   programma   di   collaborazione didattica   tra   la   cooperativa   “Il   Seminario”,   il   Cepros   e   il   Polo   Uni   –   Astiss Rita    Levi    Montalcini     diretto    da    Francesco    Scalfari ,    presso    il    quale l’Associazione   Onlus   presieduta   da   Maria   De   Benedetti    insegna   appunto la lingua italiana ai giovani stranieri.