Tutti i contenuti pubblicati su Identità, salvo diverso esplicito avviso, possono essere usati menzionando l’autore e la licenza, ma solo a scopi non commerciali e solo in originale

Redazione

WEBMASTER: Ganymedes

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Attualmente Online
 Rivista Online fondata nel 2014 da Maria e Paolo De Benedetti 
Segretaria di redazione Anna Perrone  Indirizzo: Redazione di Identità, Palazzo Ottolenghi, Corso Vittorio Alfieri, 350   14100 Asti  Telefono : +39 0141 354835; fax: +39 0141 592439; indirizzo email     Alla rivista Identi si collabora su invito e a titolo esclusivamente gratuito. Non si  raccolgono inserzioni pubblicitarie. È possibile inviare autonomamente commenti, lettere,  recensioni e altri tipi di contributi editoriali da parte dei lettori e delle case editrici, che  potranno essere pubblicati a insindacabile giudizio del comitato di redazione. Tutti i diritti  sono riservati alleditore. I materiali ricevuti (da inviarsi, preferibilmente, nel solo formato  elettronico) non saranno restituiti. Direttore Responsabile Maurizio Scordino Editore: Cepros Asti  Onlus Ettore e Teresa De Benedetti, Località Cappuccini, 47/A 14100 Asti. CF 92063590050 Reg. Trbunale di Asti  n° 1373/14 del 20 Ottobre 2014
Identità :    poche,    tante,    troppe,    quelle    che    ci    circondano    e    che,    in    un    modo    o    nell’altro, interagiscono   quotidianamente   con   ognuno   di   noi?   Non   è   una   risposta   che   ci   importi   dare, semplicemente   le   identità   che   ci   circondano   vorremmo   ascoltarle,   comprenderle   e   –   quando non   siamo   d’accordo–   criticarle.   Costruttivamente,   sempre,   nel   tentativo   di   proporre   una solidarietà    strutturata    (nel    senso    di    offrire    uno    spazio    editoriale),    a    quanti    si    pongono l’obiettivo    di    discutere    e    di    mettersi    in    discussione    per    migliorare    le    cose.    Senza accondiscendenza,   quindi,   né   giudizi   precostituiti   la   nostra   rivista   online   intende   svolgere   un ruolo   per   nulla   sovrapponibile   a   quello   già   svolto,   meglio   di   noi,   da   altri   colleghi   in   ambito locale.   Intendiamo   proporre   e   accettare   confronti   sui   temi   che   interessano   sia   i   professionisti nei   campi   della   didattica,   della   formazione,   della   ricerca   e   dell’assistenza   a   chi   soffre,   sia   soprattutto   –   i   destinatari   principali   di   tali   ambiti:   i   cittadini.   Intendiamo,   per   questo,   avvalerci delle   testimonianze   dirette   di   quanti   vivono   come   impegno   lavorativo,   o   di   volontariato,   la nostra   realtà   locale   fatta   di   scuole,   ospedali,   comunità   di   vario   genere,   università,   cultura   …   e di   coloro   che   invece,   tale   realtà,   la   vivono   da   destinatari:   studenti,   malati,   spettatori   …   Tutti quanti   noi,   a   pensarci   bene,   a   seconda   dei   casi,   dei   temi,   o   semplicemente   del   momento   più   o meno fortunato in cui ci troviamo.