Iscrizione alla Newsletter
Condominio “Umanità” Io   sono   la   persona   meno   adatta   per   parlare   dell’argomento.   Sono   pignola,   permalosa   e ipercritica.   Però   sono   anche   entusiasta,   disponibile   e   collaborativa.   Purtroppo   le   qualità spesso   non   bastano   a   bilanciare   i   difetti,   soprattutto   quando   ci   si   trova   in   un   gruppo   e   si deve   operare   insieme.   Avevo   già   sperimentato   la   mia   scarsa   tolleranza   con   i   colleghi   di lavoro,    ma    quello    era    un    ambito    in    cui    i    contrasti    erano    perlopiù    riferiti    alle    modalità lavorative   o   alla   scarsa   collaborazione   di   alcuni   colleghi.   Da   quando   sono   in   pensione posso   scegliere   le   attività   cui   dedicarmi   e   le   persone   da   frequentare.   Con   questa   premessa ci   si   aspetterebbe   di   ritrovarsi   in   un   ambiente   idilliaco,   dove   le   affinità   incoraggiano   i rapporti   e   l’instaurarsi   di   legami   stabili   e   profondi.   Non   è   cosÌ.   Neppure   nei   gruppi   che hanno    come    scopo    la    cultura    o    semplicemente    attività    ludiche.    Ma,    la    situazione    più confacente    per    mettere    in    evidenza    i    contrasti    personali    è    la    politica.    Sono    stata recentemente   coinvolta   in   una   lista   che   si   presenta   alle   prossime   elezioni   comunali   della città   dove   risiedo.   In   comune    ci    sono    ideali,   scopi,   programma,   entusiasmo    e    anche    una   simpatia     di     fondo     tra     la   maggioranza   dei   membri   del   gruppo.   Ma   bastano   anche   minime posizioni   divergenti   a   dividere   e   a   formare   sottogruppi,   partigiani   di   uno   o   dell’altro,   non   più in   grado   di   ritrovare   il   fine   comune   che   li   aveva   uniti   all’inizio.   E   tutto   ciò   in   una   piccola   lista di   provincia   che   dovrebbe   aver   a   cuore   solo   la   propria   città.   Perciò   non   mi   stupisco   delle divergenze   nazionali.   Ma,   d’altronde,   non   basta   forse   vivere   in   un   condominio   e   partecipare alle   assemblee,   per   avere   la   conferma   di   quanto   sia   difficile   la   convivenza   tra   gli   esseri umani? Nadia Mai
IO LA PENSO COSI'  I nostri lettori ci scrivono                     

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online

                              RISO AMARO

    di Gianfranco Monaca                              
redazione.identita@libero.it redazione.identita@libero.it
Inviate i vostri interventi direttamente a:
Archivio IO LA PENSO COSI’ Archivio IO LA PENSO COSI’
per visionare tutte le vignette spostarsi cliccando sui pulsanti >  >> e <  << per ingrandire la vignetta prescelta  cliccare sulla vignetta stessa                       22/05/2018                                             
Vai alla pagina commenti Leggi in PDF Leggi in PDF

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014