Iscrizione alla Newsletter
Gianin Cavallino tenace, generoso e saggio, vissuto di fatica e di poco foraggio. Come i tuoi padroni lavoravi tanto e unico premio, di quando in quando, la carezza un po’ ruvida, ma piena d’amore, di mio zio Angelo, amico e signore. Sovente tornavi dai campi la sera trainando il carro per un’erta severa e soverchiato dallo sforzo immane, fermavi il passo come chi rimane, sfinito e affranto, senza più la voglia neppur di giungere a varcar la soglia della stalla anelata con il suo fienile. Allora mio zio, delicato e gentile,  vicino all’orecchio, parlandoti piano, “avanti Gianin”, e sotto la mano sentiva il brivido dell’ultima forza percorrere i muscoli e la povera scorza. CosÌ ripartivi con slancio e coraggio mentre il sole spandeva il suo ultimo raggio.
Io credo Gianin che se avrò la ventura di venire in cielo nella vita futura, ti troverò lassù con i miei cari e i tuoi e altri compagni di lavoro: i buoi. Infine libero da fatica e giogo, per l’eternità sarà come un gioco pascolare tranquillo tra campi di biada e correr sull’erba color della giada. Nadia Mai
IO LA PENSO COSI'  I nostri lettori ci scrivono                     

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online

                              RISO AMARO

    di Gianfranco Monaca                              
redazione.identita@libero.it redazione.identita@libero.it
Inviate i vostri interventi direttamente a:
Archivio IO LA PENSO COSI’ Archivio IO LA PENSO COSI’
per visionare tutte le vignette spostarsi cliccando sui pulsanti >  >> e <  << per ingrandire la vignetta prescelta  cliccare sulla vignetta stessa                      14/09/2018                                             
Vai alla pagina commenti

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014
Leggi in PDF Leggi in PDF