I
I
Inviate
L’8 Marzo è ancora importante Qualche anno addietro, l’8 Marzo aveva significati particolari. Grande era l’entusiasmo, grande la gioia delle giovani nel vedere finalmente riconosciuti l’importanza ed il valore della presenza femminile nella società, molto sentito il desiderio di ricordare, celebrandole, le durissime lotte sostenute dalle prime suffragette per ottenere attenzione, rispetto e riconoscimento nella società. Le manifestazioni erano molto sentite e seguite con slancio e autentica, sincera, partecipazione. Oggi molto è mutato, ovviamente; ad alcuni, forse, pare che quanto ricordato allora sia vecchio, superato e lontano dalle pressanti necessità del momento attuale, così carico di problematiche complesse, di difficile interpretazione e di ancor più difficile soluzione. Per parte mia, però, ritengo l’8 Marzo molto importante per ricordare il passato e riaffermare principi che non sono ancora divenuti pienamente patrimonio comune, quali il considerare ognuno come una persona avente diritti e doveri, degna di occupare un posto nella società, di essere e di poter raggiungere le mete che le sue capacità consentono. I mutamenti avvenuti di recente, che si susseguono a ritmi sempre più rapidi ed inattesi, generatori di ansie e resistenze dovrebbero spronarci a scegliere ed agire non in nome di questa, o quella retorica, ma rifacendoci ai principi della Dichiarazione dei Diritti dell’uomo. Che, con lungimiranza e senso di vera uguaglianza, non esprimono valutazioni per “categorie”, ma offrono modelli di comportamento per ogni cittadino del mondo. S.A.
Benchmark Email
Powered by Benchmark Email
IO LA PENSO COSI' I nostri lettori ci scrivono

Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

Iscriviti alla Newsletter
WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online

RISO AMARO

di Gianfranco Monaca
redazione.identita@libero.it redazione.identita@libero.it
Inviate i vostri interventi direttamente a:
Archivio IO LA PENSO COSI’ Archivio IO LA PENSO COSI’ Vai alla pagina commenti Leggi in pdf Leggi in pdf

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile: Alessia Conti