Benvenuto

Diversamente Intelligenti

Sostieni il CEPROS

Vieni a Trovarci

WEBMASTER: Ganymedes
Attualmente Online
Vai alla pagina commenti Continua Continua
  • La Prioritaria curadella casa comune
  • palazzo mazzettiricordi futuri
  • DiversamenteSaggi
  • Ma non èFrancesco
  • Burocraziasostenibile
  • Lavoro e Povertàappunti per una diagnosi
  • Nuova SolidarietàIntegrazione...
  • Abusidi Memoria
  • AstiD'appello
  • bibliotecaora online
  • Diversamente Saggistorie
  • Asti piccola patria degli Ebrei
  • Attraversare il desertoil duro percorso dell'integrazione
  • BullismoAzione Formativa
  • I Lati Oscuriappunti per una diagnosi
  • I Lati Oscuridella Cultura Astigiana
  • Tante Speranzein un segno di matita
  • Burocrazia a portata......di mouse
  • L'Europafa crack
  • Lavoro e Povertàla Diagnosi prosegue (3)
  • Cyber Bullismoma la scuola dov'è ?
  • Lingua MadreTris per il cpia di Asti
  • Diritti Individuali:Il Canone Svizzero
  • Lavoro e Povertàcrisi economica e crisi del lavoro (4°)
  • Glossario MInimo delle Migrazioni
  • Quando l'amore passanon trasformare i propri figli in armi
  • Affari astigianiil credito la crisi e la storia
  • Un festival tira l'altro: ma è davvero ricchezza cultirale?
  • Quando l'Amore passaI limiti dell'affido congiunto
  • Venezia i 5 secolidi un ghetto molto speciale
  • Lavoro e povertàil "problema" giovani
  • Quando il condominio diventa solidale
  • La buona scuoladove non si spreca
  • Fare interculturaecco perchè serve ad Asti
  • Diversamente saggiquanto è saggio chi li cura?
bootstrap carousel by WOWSlider.com v8.7
Iscrizione alla Newsletter
Il   Progetto   Lavoro   Caritas,   come   accennato   nei   precedenti   capitoli,   nasce   da   una riflessione   condivisa   di   operatori   sociali   che   vogliono   dare   una   risposta   concreta   e strutturata   a   chi   cerca   lavoro.   Si   parte   dall’ascolto   della   persona   per   arrivare   a trovare   una   possibilità   di   lavoro   che   possa   essere   una   “chiave   di   volta”   per   un nucleo   famigliare   in   difficoltà.   Il   lavoro   viene   letto   come   "chance"   di   socializzazione e   di   identificazione   individuale   e   sociale,   nella   convinzione   che   l'uscita   dal   mercato del   lavoro,   anche   solo   per   un   breve   periodo,   renda   la   persona   più   fragile   in   quanto fuori   da   una   struttura   sociale   che   vede   e   chiede   uno   stile   di   vita   pieno   e   scandito   da un    serrato    ritmo    lavorativo.    Inoltre,    risulta    molto    più    difficile    cercare    lavoro rimanendo   fuori   dal   mercato,   in   particolare   in   un   paese   come   l'Italia   in   cui   il   70% delle    opportunità    di    lavoro    vengono    reperite    grazie    a    rapporti    di    conoscenza, vicinanza o passaparola, come testimoniato da parecchie ricerche.
LAVORO E POVERTÀ: TROVARE LE RISPOSTE (6^ parte) di Silvia Gallo e Giorgio Ghia

Rivista online del Cepros Asti - Onlus.

Redazione: Palazzo Ottolenghi, C.Vittorio Alfieri, 350, 14100 , Asti.

Reg. Tribunale di Asti n. 1373/14 del 20 Ottobre 2014 Direttore Responsabile Maurizio Scordino